N.S.O.E – Vansky

N.S.O.E - Vansky

…c’era un elefante, uno come tanti, visibilmente sovrappeso, impacciato e decisamente ingombrante. Uno che, quando passava, faceva sentire in tutto e per tutto la sua presenza. Nonostante non fosse fisicamente adatto, aveva fin da piccolo un grande sogno: quello di volare.

Non so dirvi se questo libro mi è piaciuto o meno. Ci ho messo davvero molti mesi per riuscire a finirlo. Arrivata a metà ho pensato di abbandonarlo, ma non ci sono riuscita. Qualcosa mi diceva di doverlo finire, soprattutto per riuscire a scoprire chi fosse il Pastore, chi c’era dietro a questo viaggio lungo, difficile ed avventuroso.

Siete qui per ricercare e ritrovare la fiducia nei sogni, ricordatevelo sempre durante questo viaggio. Divertitevi e abbiate cura di voi stessi e dei vostri compagni. Ci vediamo presto. Il Pastore.

Da qualche parte nel mondo - N.S.O.E - Vansky
– Da qualche parte nel mondo – N.S.O.E

Sicuramente all’interno del libro ci sono tantissimi momenti che trasmettono dei messaggi importanti, che tutti noi dovremmo tener presente ogni giorno, ogni istante della nostra vita; dall’altra parte invece ho trovato alcune parti un po’ noiose e superflue forse, che mi hanno bloccata tante volte nella lettura.

Tu come lui [il pianeta Saturno] sembri sempre in allerta, sempre irrequieto. All’interno della sua massa gassosa in realtà avvengono tempeste così forti che possono durare mesi o i cui venti raggiungono i milleseicento chilometri orari. […] MOLTE VOLTE MI SENTO COSI’ ANCHE IO!!!

Tutto sommato un libro interessante, che ti fa venire voglia di viaggiare, di sognare, di realizzare quello vuoi nella vita; ma anche un libro lento, noioso e riflessivo.

…Siamo noi a fare il nostro destino o semplicemente quello che ci capita? …

In fondo se ci penso, questo libro è un po’ come la vita. Ci sono i momenti belli e i momenti brutti.

Road trip through the USA
Viaggio “on the road”

Sette sconosciuti prescelti dal Pastore per compiere un viaggio “on the road” attraverso tutta l’America partendo da New York, passando per Chicago, per Memphis, poi Salt Lake City, Rhyolite e tante altre, arrivando a Las Vegas.
Sette persone completamente diverse l’una dall’altra, ognuno con la propria storia, il proprio carattere, i propri problemi. Sette persone qualunque che impareranno a convivere insieme, si confronteranno su tanti temi, si daranno consigli, si ameranno, si odieranno, si ascolteranno, staranno in silenzio e si guarderanno negli occhi, semplicemente.

Riusciranno ad arrivare tutti alla fine del viaggio? Riusciranno ad imparare qualcosa? Cosa metteranno all’interno del loro “bagaglio” della vita?

Lì non esisteva un nord o un sud, non si doveva scegliere se andare verso ovest o verso est, per raggiungere la salvezza tanto desiderata. La stazione era il posto ideale per lasciare le valigie del passato e prendere un treno verso il futuro.

rhyolite-ghost-town
Rhyolite- ghost town

Ognuno di noi riuscirà ad immedesimarsi almeno con uno dei sette personaggi, alcuni potranno starci simpatici, altri antipatici, ci si arrabbierà con loro, si gioirà insieme a loro, soffriremo insieme a loro.

Le descrizioni delle città, dei monumenti e dei paesaggi che visiteranno sono bellissime ed accurate. Questo l’ho apprezzato molto.

Il finale è una sorpresa, non me lo aspettavo così. Si capiranno tante cose e alla fine qualcosa di buono ne verrà fuori.

<< Ho sempre pensato che la cosa più triste sia vivere come una goccia d’acqua durante la pioggia… tutte uguali… tutte copie.>> Sii una goccia speciale!

Siete pronti a partire anche voi per questo viaggio?
Sareste disposti a partire insieme a degli sconosciuti per un viaggio “on the road” alla scoperta di qualche paese? Ma soprattutto, sareste disposti a mettere a nudo la vostra anima e mettervi finalmente in gioco per realizzare i vostri sogni?

Capita a tutti quelli che hanno grandi sogni, di smarrirsi e chiedersi in cosa hanno sbagliato. I sogni sono difficili da realizzare.

Nord Sud Ovest Est.

In fondo ci muoviamo lungo l’asse del nostro destino, in cui possiamo solo fare passi in avanti, spesso incerti ed esitanti, raramente sicuri e decisi, poiché non ci viene consegnato il programma del giorno, ma solo tempo da riempire.

Un ringraziamento speciale a Erika che tempo fa, in un periodo un po’ brutto, mi ha regalato questo libro, ho prezzato tantissimo il gesto. Spero prima o poi di poterti vedere di persona.

Anche lei – come me – ama la lettura e vi consiglio di visitare il suo blog “Libri un mondo dove vivere” e il suo profilo Instagram @libri.un.mondo.dove.vivere dove troverete tantissimi consigli di lettura. Grazie ancora di cuore 🙂

Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate della recensione.

Avete letto anche voi il libro? Vi è piaciuto?

Alla prossima recensione!

La Kate.

9 pensieri su “N.S.O.E – Vansky”

  1. Un libro che ho letto l’estate scorsa e che mi ha fatta riflettere parecchio! Sono contenta che nonostante la tua voglia di abbandonarlo sia valsa quella di terminare la lettura🥰

    Piace a 1 persona

  2. Come sai, questo è un libro che mi appartiene. Sapevo che avresti trovato tante riflessioni e per questo te l’ho regalato. Mi dispiace che non ti sia entrato dentro, anche se da quanto capito ti ha dato modo di pensare sulla vita. Ben tornata cara.

    "Mi piace"

    1. Assolutamente un regalo super apprezzato, hai avuto un bellissimo pensiero per me e per questo ti ringrazio. Ho comunque sottolineato e preso appunti a bordo del libro, perché tante parti mi hanno lasciato qualcosa e tante riflessioni. Quindi alla fine non è assolutamente andato sprecato ecco! Grazie ancora Erika 🙂

      "Mi piace"

  3. Come dici tu, ci sono letture molto contrastanti. Ci fanno lottare tra la voglia di vedere come vanno a finire e il desiderio di accantonarlo. A volte io abbandono ma è bello che tu sia riuscita a portarlo a termine e individuare le parti che ti hanno colpito

    "Mi piace"

    1. Si infatti guarda mi è capitato davvero raramente di non portare a termine un libro, perché alla fine mi dispiace. Sono contenta comunque di averlo letto e averlo apprezzato il meglio che potevo.

      "Mi piace"

  4. Il libro non l’ho letto, la tua recensione mi ha messo in una situazione di “dubbio”, perché da una parte c’è la voglia di viaggiare e di leggerlo, dall’altra i momenti “morti” portano ad una crisi del lettore che come tu racconti può abbandonarlo…me lo segno e chissà se mi lascerò coinvolgere e partirò alla scoperta.

    "Mi piace"

    1. Quando ho letto altre recensioni ho avuto la sensazione che fosse un libro da leggere tutto d’un fiato…ma io purtroppo invece ho fatto un po’ di fatica. Ovvio che è una cosa soggettiva e molte volte influenza anche il periodo in cui lo leggi.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...